L'ALLEGATO UE 1 e l'impatto della strategia di controllo della contaminazione su pulizia e disinfezione

Looking down on a table in a lab - the new Annex 1 regulations

La STERILITÀ è un attributo di qualità chiave per una classe di farmaci che devono essere sterili. Le conseguenze della non sterilità sono danni diretti al paziente e rischio elevato per il paziente. Mirare quindi alla sicurezza del paziente e produrre costantemente farmaci di qualità, è fondamentale per identificare e prevenire potenziali fattori che possono portare alla contaminazione del prodotto.

L'approccio della strategia di controllo della contaminazione (CCS) identificherà continuamente, valuterà scientificamente e controllerà efficacemente i potenziali rischi di contaminazione per la qualità del prodotto. Per valutare i rischi della non sterilità, una strategia di controllo della contaminazione è un prerequisito del processo e del sistema. Ciò includerà un processo di valutazione, riconoscimento e risoluzione dei rischi di contaminazione da potenziali fonti estranee di contaminazione da endotossine/pirogeni, particolato e microbica come il personale, i materiali e l'ambiente circostante e l'assistenza nel rilevamento rapido di potenziali contaminanti nell'ambiente e nel prodotto.

Per i produttori farmaceutici e i loro fornitori, la contaminazione di qualsiasi tipo che porta a perdite di prodotto o di produzione rappresenta un rischio significativo. Come hanno dimostrato i recenti eventi del passato, tra cui la contaminazione da particelle estranee (https://www.fiercepharma.com/pharma/contaminant-moderna-covid-19-vaccine-vials-found-japan-was-metallic-particles-report), ciò può portare a difficoltà di approvvigionamento per singoli medicinali o gruppi di medicinali. I produttori dovrebbero progettare i propri impianti di produzione, le apparecchiature e i processi e implementare la gestione dei rischi per la qualità (QRM) per garantire un controllo della contaminazione appropriato per ridurre al minimo o rilevare la contaminazione. (2) Nell'Allegato UE riveduto del 1° agosto 2022 viene proposta una visione olistica per la contaminazione da particolato, microbica e pirogena.

Impatto della CCS sulla pulizia e la disinfezione

Il recente Allegato UE 1 riveduto elabora varie aspettative aggiornate sulla pulizia, la disinfezione e la decontaminazione delle camere bianche. Prima di proseguire, scopriamo le aspettative definite nell'EudraLex Volume 4, Allegato 1, agosto 2022:

  • La "CCS" è un'area fondamentale per ridurre al minimo i rischi di contaminazione microbica, particellare e da endotossine/pirogeni per il produttore di prodotti sterili (Sezione 2.3).
  • La pulizia e la disinfezione delle camere bianche sono un elemento chiave come parte della CCS (Sezione 2.5).
  • La "pulizia preventiva" è una fase fondamentale del programma per rimuovere la contaminazione superficiale.
  • La "convalida dei disinfettanti" è una fase chiave del programma.

Pulizia: un processo per rimuovere la contaminazione, ad esempio residui di prodotto o residui di disinfettante.

Disinfezione: il processo mediante il quale si ottiene la riduzione del numero di microrganismi mediante l'azione irreversibile di un prodotto sulla loro struttura o metabolismo, a un livello ritenuto appropriato per uno scopo definito.

Decontaminazione: il processo complessivo di rimozione o riduzione di qualsiasi contaminante (sostanza chimica, rifiuto, residuo o microrganismo) da un'area, un oggetto o una persona. Il metodo di decontaminazione utilizzato (ad esempio pulizia, disinfezione, sterilizzazione) deve essere scelto e convalidato per raggiungere un livello di pulizia adeguato all'uso previsto dell'articolo decontaminato.

Le 4 considerazioni principali dell'EudraLex Vol. 4 Allegato 1

Una strategia di controllo della contaminazione (CCS) - Area fondamentale

  • La strategia combinata della CCS dovrebbe stabilire solide garanzie di prevenzione della contaminazione.
  • Il controllo della contaminazione e le misure adottate per ridurre al minimo il rischio di contaminazione da fonti microbiche, endotossine/pirogeni e particelle comprendono una serie di eventi e misure correlati.
  • Le potenziali fonti di contaminazione sono attribuibili a detriti microbici e cellulari (ad es. pirogeni, endotossine) e particolato (ad es. vetro e altre particelle visibili e sub-visibili).

La pulizia e la disinfezione delle camere bianche sono elementi chiave della CCS

Come specificato nelle varie sezioni 2.5 (xiii), 4.6, 4.33, 4.7, 4.12, 8.47 e 8.49, la pulizia e la disinfezione sono descritte come elementi chiave della CCS con le seguenti considerazioni:

  • La necessità di adeguate misure di valutazione e mitigazione del rischio dovrebbe includere uno specifico programma di disinfezione / strategia di decontaminazione.
  • La movimentazione di materiale o apparecchiature da un'area di grado inferiore o non classificata ad aree pulite di livello superiore dovrebbe essere soggetta a pulizia e disinfezione.
  • La disinfezione delle camere bianche è particolarmente importante. • I disinfettanti e i detergenti utilizzati nelle aree di grado A e B devono essere sterili prima dell'uso.
  • Potrebbe essere richiesto che i disinfettanti usati nelle zone di grado C e D siano sterili, laddove previsto nella CCS.
  • Concentrazione sufficiente per il tempo di contatto specificato per distruggere le spore batteriche e fungine.

La pulizia prima della disinfezione è un passaggio chiave del programma di pulizia e disinfezione

Come specificato nelle varie sezioni 2.5 (xiii), 4.6, 4.33 e 5.4 la pulizia è descritta come fase chiave della CCS con le seguenti considerazioni:

  • Il processo di pulizia prima della fase di biodecontaminazione è essenziale.
  • Dovrebbe essere previamente effettuata una pulizia per rimuovere la contaminazione della superficie.
  • I programmi di pulizia dovrebbero rimuovere efficacemente i residui dei disinfettanti.
  • Il processo di pulizia dovrebbe essere convalidato:
    • Per rimuovere eventuali residui o detriti che potrebbero avere un impatto negativo sull'efficacia dell'agente disinfettante utilizzato.
    • Per ridurre al minimo la contaminazione chimica, microbica e particellare del prodotto durante il processo e prima della disinfezione.

La convalida dell'efficacia del disinfettante è una fase chiave del programma

Come specificato nella sezione 4.34, "il processo di disinfezione dovrebbe essere convalidato", cioè dovrebbe ora includere:

  • Studi di convalida completi.
  • Dimostrazione empirica dell'idoneità e dell'efficacia dei disinfettanti nel modo specifico in cui verranno utilizzati.
  • Verifica della scadenza in uso per le soluzioni preparate.

I consulenti tecnici globali (GTC) di Ecolab possono guidarti nei passi necessari per offrirti un maggiore controllo

Competenza: il team GTC monitora in modo proattivo i cambiamenti normativi del settore, interagendo con organismi di regolamentazione come GMP UE, USP, PDA, CEN ed EPA.

Valutazione: il nostro team GTC condurrà una revisione approfondita per contribuire a identificare e documentare i rischi per la tua camera bianca e aiutarti a colmare eventuali lacune nella tua strategia.

Documentazione: in collaborazione con il cliente, Ecolab offre pacchetti di documentazione completi per razionalizzare l'accettazione dei rischi o documentare la soluzione di controllo della contaminazione che è stata implementata per mitigare i rischi come concordato dal cliente.

Convalida: il nostro team GTC vanta una grande esperienza nei processi di verifica e può assisterti nelle attività necessarie a effettuare verifiche conformi ed efficaci come parte della tua strategia di controllo della contaminazione.

Fonti:

1. Commissione Europea - EudraLex Volume 4, Allegato 1, Produzione di prodotti medicinali sterili, agosto 2022

2. Come sviluppare e documentare una strategia di controllo della contaminazione, un documento guida dell'ECA Foundation, Versione 1.0; gennaio 2022

Ecolab Life Sciences logo

Karan R. Khairnar

Global Technical Consultant Manager,
Ecolab Life Sciences

La Divisione Life Sciences di Ecolab è dedicata allo sviluppo dei migliori prodotti e servizi possibili per supportare i nostri clienti nelle industrie farmaceutica e dei prodotti per la cura personale.


Articoli correlati

Annex 1 Masterclass Webinar Series - group of Ecolab experts

Masterclass Allegato 1

Serie di webinar

Scopri di più sui nuovi requisiti dell'Allegato 1 e su come essere conformi entro la scadenza, con la nostra nuova serie di webinar Masterclass.