Un disinfettante quaternario può avere un'azione sporicida?

Requisiti di registrazione dell'azione sporicida

Grade A&B Cleaning Spray and Wipe

Requisiti di registrazione dell'azione sporicida

Gli sporicidi vengono utilizzati per uccidere le spore su superfici dure, non porose e immobili e sugli oggetti. Le spore batteriche sono considerate le forme di vita microbica più difficili da distruggere.

L'EPA statunitense richiede dati di efficacia ottenuti in condizioni di test controllate perché i prodotti antimicrobici possano vantare un'azione sporicida. Per generare dati di efficacia sporicida, è necessario seguire il metodo ufficiale AOAC 966.04 per l'attività sporicida dei disinfettanti. Attribuire una dichiarazione di azione sporicida su superfici dure non porose a un prodotto liquido comporta l'esposizione allo sporicida di 60 trasportatori di penicilindri in acciaio inossidabile, sottoposti all'inoculazione di spore di Bacillus subtilis (ATCC 19659) e Clostridium sporogenes (ATCC 3584). Dovrebbero essere testati tre lotti del prodotto a LCL delle A.I. elencate sul CSF. Oltre a questo requisito, uno sporicida deve anche dimostrare l'assenza di crescita (uccisione completa) su 60 trasportatori (30 trasportatori per organismo a lotto) in un test di verifica. I test di verifica devono essere condotti in un laboratorio separato o con nuovo personale.

In Europa, i produttori effettuano test di sospensione secondo il metodo EN13704 per poter vantare un'azione sporicida. Per poter vantare un'azione sporicida, è necessario ottenere una riduzione di >3 log del Bacillus subtilis (ATCC 6633), con un tempo di contatto più o meno uguale a 60 minuti.

La versione più aggiornata di EN13704 è stata rilasciata nel 2018 con diverse modifiche rispetto alla versione precedente rilasciata nel 2002, tra cui modifiche alla preparazione delle spore e al controllo di suscettibilità degli organismi da testare. 

La preparazione delle spore secondo EN13704 richiede la sporulazione del 80% delle cellule vegetative e l'AOAC 966.04 richiede la sporulazione del 95% delle cellule vegetative.  Una volta eseguita la sospensione delle spore, EN13704 richiede un test di suscettibilità per verificare le performance di sospensione delle spore rispetto a due biocidi standard, la glutaraldeide e l'acido peracetico. I test utilizzando due forze per biocida, a concentrazioni alte e basse. Per soddisfare i criteri di accettazione di EN13704, la sospensione delle spore deve dimostrare la sopravvivenza (riduzione di <3 log) a basse concentrazioni e l'eliminazione (riduzione di >3 log) ad alte concentrazioni. AOAC 966.04 richiede un test di resistenza all'acido cloridrico per controllare le performance di sospensione delle spore rispetto allo standard 2.5 M HCl. Per soddisfare il criterio di accettazione AOAC 966.04, le spore devono resistere a 2.5 M HCl per un periodo di tempo superiore o uguale a 2 minuti.

L'utilizzo delle sospensioni di spore nel test sporicida AOAC e la preparazione e l'uso attento delle sospensioni di spore in EN13704 assicura che i prodotti che dichiarano di essere sporicidi siano messi alla prova durante i test di efficacia.

Efficacia sporicida dei composti a base di ammonio quaternario

I composti a base di ammonio quaternario (QAC) sono agenti cationici attivi in superficie ed esercitano diverse azioni contro i microorganismi, sebbene siano generalmente più efficaci contro i batteri gram positivi a basse concentrazione che contro i batteri gram negativi. Sono molto meno efficaci contro gli sporigeni3

Molti biocidi sono battericidi o batteristatici a basse concentrazioni per batteri non sporulanti, tra cui le cellule vegetative del Bacillus e del Clostridium. Alte concentrazioni di alcuni biocidi possono raggiungere un'efficacia sporicida (ad esempio, la glutaraldeide e i CRA). 

Al contrario, anche alte concentrazioni di alcol, fenoli, QAC e la clorexidina non hanno un'azione sporicida (sebbene l'efficacia sporicida sia possibile per la clorexidina se usata ad alte temperature)4

I QAC sono sporostatici: inibiscono lo sviluppo delle spore (lo sviluppo di una cellula vegetativa da una spora germinata), ma non i processi di germinazione veri e propri (sviluppo da uno stato di dormienza a uno stato di attività metabolica)2.

I QAC tendono a mostrare una certa efficacia contro le cellule vegetative di Bacillus e Clostridium, ma non sono in grado di distruggere la spora stessa.

Per poter dichiarare un'azione sporicida è necessario effettuare delle verifiche sulle spore, non sulle cellule vegetative. Per mantenere il controllo della camera bianca, dovrebbero essere usati agenti biocidi con attività sporicida sulle spore.


[1] McDonnell, G, Russell AD. Antiseptic and Disinfectant: Activity, Action and Resistance. Clin Micrbiol. 1999 gen; 12(1):147-179.
[2] Russell AD. Bacterial spores and chemical sporicidal agents. Clin Microbiol Rev. 1990 apr; 3(2):99-119.
[3] Sandle, T. The CDC Handbook: A Guide to Cleaning & Disinfecting Cleanrooms. 1–27.
[4] Shaker L A, Russell A D, Furr J R. Aspects of the action of chlorhexidine on bacterial spores. Int J Pharm. 1986;34:51-56.

 

Ecolab Life Sciences logo

Life Sciences

La Divisione Life Sciences di Ecolab è dedicata allo sviluppo dei migliori prodotti e servizi possibili per supportare i nostri clienti nelle industrie farmaceutica e dei prodotti per la cura personale.

Articoli correlati