California Transparency

California Transparency in Supply Chains Act del 2010 e United Kingdom Modern Slavery Act del 2015

Gli standard di approvvigionamento etico di Ecolab rappresentano un'iniziativa di catena di approvvigionamento globale, che richiede ai nostri diretti fornitori di proteggere la salute, la sicurezza e i diritti umani dei propri collaboratori. I fornitori devono soddisfare i nostri standard in materia di lavoro forzato, lavoro minorile, salute e sicurezza sul posto di lavoro.

  1. Pagina iniziale
  2. Chi siamo
  3. Fornitori
  4. California Transparency In Supply Chains Act del 2010 e United Kingdom Modern Slavery Act del 2015

Contatti

CHIAMACI

Ecolab Srl
Energy Park, Via Trento, 26, 20871 Vimercate – MB

Tel: +39 039 6050 373 | Fax: +39 039 6050 300

Parlaci di te
Dove ti trovi?
Come possiamo contattarti?
Come possiamo aiutarti?



La risposta di Ecolab al California Transparency in Supply Chains Act del 2010 e allo United Kingdom Modern Slavery Act del 2015

Gli standard di approvvigionamento etico di Ecolab rappresentano un'iniziativa di catena di approvvigionamento globale, che richiede ai nostri diretti fornitori di proteggere la salute, la sicurezza e i diritti umani dei propri collaboratori. I fornitori devono soddisfare i nostri standard in materia di lavoro forzato, lavoro minorile, salute e sicurezza sul posto di lavoro. I nostri fornitori sono tenuti a identificare e agire rapidamente per eliminare qualsiasi condizione o pratica inaccettabile presente nelle loro sedi. Non tratteremo con fornitori che non tutelano i principi fondamentali della dignità umana e i diritti dei lavoratori a un trattamento giusto ed equo. I requisiti per i nostri fornitori si basano su standard internazionali quali la Dichiarazione universale dei diritti umani e la Convenzione sui diritti dell'infanzia, adottate dall'ONU, nonché le Convenzioni dell'Organizzazione internazionale del lavoro, compresi i suoi principi e diritti fondamentali nel lavoro.

Il California Transparency in Supply Chains Act del 2010 (SB 657), in vigore dal 1° gennaio 2012, impone a determinate aziende di divulgare i loro sforzi per abolire la schiavitù e il traffico di esseri umani dalle loro filiere. Lo United Kingdom Modern Slavery Act, adottato nel 2015, richiede la divulgazione di informazioni analoghe a determinate compagnie operanti nel Regno Unito.

Ai sensi di queste normative, le divulgazioni di Ecolab sono le seguenti:

  1. Verifica. Al fine di valutare e affrontare i pericoli del traffico di esseri umani e della schiavitù nelle sue filiere, Ecolab ha sviluppato una valutazione etica dettagliata dei fornitori che, nei settori della nostra attività che presentano un elevato rischio di schiavitù e traffico di esseri umani, i fornitori stessi devono completare per verificare la conformità ai requisiti di un approvvigionamento etico di Ecolab. Ecolab ha richiesto ai fornitori nelle categorie relative a prodotti chimici, imballaggi, apparecchiature e produzione conto terzi di completare la valutazione, e continuiamo ad ampliare il numero e la portata dei fornitori tenuti a completare la valutazione. Ai fornitori vengono poste domande non solo sulle loro politiche, ma anche sulle pratiche gestionali e sulle performance specifiche relative alla protezione dei diritti umani dei dipendenti e alla prevenzione ed eliminazione della schiavitù e del traffico di esseri umani.
     
  2. Audit. Al momento, Ecolab non conduce audit interni sui fornitori relativamente alla schiavitù e al traffico di esseri umani nelle catene di approvvigionamento, ma sta valutando la possibilità di espandere il proprio programma di audit esistente allo scopo di garantire la conformità agli standard in materia di traffico di esseri umani e schiavitù.

  3. Certificazione. Ecolab richiede a tutti i fornitori di rispettare i regolamenti governativi applicabili, così come le politiche e le procedure di Ecolab, compresa la Policy contro il traffico di esseri umani globale di Ecolab. Comunichiamo le nostre policy ai fornitori con cadenza annuale, ma attualmente non richiediamo una certificazione.

  4. Responsabilità. I dipendenti di Ecolab devono assicurarsi di soddisfare i nostri standard in materia di schiavitù e traffico di esseri umani, come descritto nel Codice di condotta e nella Policy contro il traffico di esseri umani globale di Ecolab. Il Codice di condotta prevede che dipendenti e collaboratori si impegnino nella selezione etica delle fonti di approvvigionamento. Inoltre, spiega chiaramente che tutti i fornitori, gli agenti e i consulenti di Ecolab hanno l'obbligo di conformarsi ai regolamenti governativi applicabili e alle politiche e procedure dell'azienda La Policy contro il traffico di esseri umani globale fornisce ulteriori dettagli sui requisiti e i divieti specifici per gli amministratori, i responsabili e gli impiegati di Ecolab, nonché per gli agenti, i prestatori d'opera, fornitori, distributori e venditori con riferimento alla prevenzione delle attività legate al traffico di esseri umani.

  5. Training. Ecolab fornisce ai propri dipendenti della catena di approvvigionamento e ai propri fornitori training sulle policy e sulle procedure di approvvigionamento etico, che include una parte sulla schiavitù moderna.

CONTATTA LA CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO DI ECOLAB

Sede centrale, 370 N. Wabasha Street, St. Paul, MN 55102-2233 | Tel: +1 651 293 2233

Sede EMEA, Richtistr. 7, 8304 Wallisellen, Switzerland | Tel: +41 44 877 2000

2 International Business Park, #02-20 The Strategy Tower 2, Singapore 609930 | Tel: +65 6505 6868

Av UN 17,891, 6th Floor, Santo Amaro, Sao Paulo-SP, Brazil | Tel: +55-11-5644-6500